Vellutata di rapa bianca, patate e porri

Vellutata di rapa bianca, patate e porri

Questo non è un periodo felice per nessuno, sicuramente non per noi italiani. Sono alla seconda settimana di quarantena causa Coronavirus, e purtroppo i numeri dei contagi sono ancora alti. Vorrei usare il mio blog per cercare di stare tutti più vicini, e per darvi magari degli spunti di ricette da fare in questo periodo di reclusione. Il mio tempo da dedicare alla cucina è sempre abbastanza limitato, ma vi lascio ugualmente una ricetta facile per una “quarantena salutare”: la vellutata di rapa bianca, patate e porri.

Rapa bianca

Le rape bianche sono ricche di vitamine A, B e C, e acido folico. Sono inoltre ricche di sali minerali, ferro e potassio. Hanno proprietà disintossicanti, antiossidanti e antinfiammatorie.

La rapa è molto usata nei paesi nordici e in nord Italia, dove è l’ingrediente principale in molte ricette tradizionali. Ottima consumata cruda nelle insalate, gratinata al forno o cucinata per fare una zuppa.

Vellutata di rapa

La consistenza morbida di questa vellutata vi conquisterà 🙂

Prova questa ricetta e mettila su Instagram con il tag @healthy_barta + #healthybartaricette 🙂

Ingredienti per 2 persone

  • 1 rapa bianca grande
  • 2 patate
  • 1 porro
  • 700ml di brodo vegetale
  • peperoncino
  • sale
  • olio
  • pepe
  • semi di finocchio

  1. In un pentolino preparate il brodo vegetale.
  2. Pelate e lavate la rapa e le patate, poi tagliatele a dadini.
  3. Lavate il porro e tagliatelo a rondelle.
  4. In una pentola mettete il porro a soffriggere con olio e peperoncino.
  5. Quando il porro risulterà morbido aggiungete la rapa e le patate e mescolate.
  6. Coprite con il brodo vegetale e lasciate cuocere le verdure per circa 30 minuti o finché non risulteranno morbide. Aggiustate di sale e pepe.
  7. Frullate con il minipimer per creare la vellutata. Se dovesse risultare troppo liquida rimettetela sul fuoco e fatela asciugare un pò, in caso invece risultasse troppo corposa aggiungete dell’acqua.
  8. Io ho servito la mia vellutata con del porro fritto e semi di finocchio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*